Skip to content

Tag: Tricks

[Guida] The Settlers III History Edition

Avete mai pensato di tuffarvi nell’universo di The Settlers? Questa piccola guida per The Settlers 3 History Edition vi aiuterà a costruire il vostro primo insediamento.

Minimappa:

Nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, vedrete la vostra mappa aerea sotto forma di un parallelogramma. All’interno della mappa aerea noterete una piccola area esplorata circondata da una linea bianca tratteggiata. Quest’area evidenziata rappresenta la porzione di territorio che occupate all’inizio del gioco. Ciò che rimane è la nebbia di guerra, che rimarrà nera fino a quando non l’avrete esplorata o colonizzata. Potete iniziare a esplorare immediatamente.

Colonizzare significa costruire il vostro territorio in modo da poter costituire una società funzionante per i coloni. Questo significa, a sua volta, decidere quali strumenti e armi sono necessari, con chi volete commerciare e chi potrebbe essere un buon alleato. Tutte queste operazioni, e molto altro, possono essere eseguite dal centro di controllo che si trova sotto alla mappa panoramica.

Menu Costruzione:

Cliccate sull’icona della casa (prima riga, sulla sinistra) ed entrerete nel menu di costruzione dove troverete tutti gli edifici disponibili per la vostra colonia.

Menu Distribuzione:

Cliccate sull’icona delle merci (prima riga, al centro) ed entrerete nel menu della distribuzione in cui potete eseguire tutte le regolazioni necessarie di volta in volta per la riuscita della colonizzazione. Quali strumenti e armi dovrei produrre? A chi dovrebbe essere data la priorità per il carbone o il pane? Potete occuparvi di tutte queste cose in questo menu.

Menu Statistiche:

Cliccate sull’icona del colono (prima riga, a destra) e accederete al menu delle statistiche. Qui potete vedere quanti sacerdoti, soldati, pionieri, ecc. possedete. Potete regolare quanti trasportatori o costruttori volete e potete reclutare geologi e ladri. Questo è anche il posto in cui potete far salire di livello i vostri soldati.

Qualche consiglio per cominciare:

Una colonia fiorente richiede la produzione di un certo numero di cose. I coloni hanno bisogno di materiali da costruzione per costruire le loro case e i luoghi di lavoro. Una capanna per il taglialegna, lo spaccapietre e il guardaboschi e una segheria vi consentiranno di realizzare i vostri futuri piani di costruzione, assicurandovi di avere i materiali da costruzione necessari dopo aver esaurito la fornitura iniziale.

Man mano che espandete e rendete più elaborata la vostra colonia, vi serviranno certamente ferro e carbone per poter produrre strumenti e armi aggiuntivi, dato che la scorta iniziale non durerà per sempre. Per questo dovrete costruire miniere, fonderie, officine di fabbri e armaioli. Poi c’è la questione del cibo. I vostri laboriosi minatori non lavoreranno a lungo a stomaco vuoto. Questo significa che dovrete costruire fattorie per il grano, allevamenti di suini, mulini per i cereali, macelli e fornai.

Se i vostri coloni vogliono impegnarsi nel commercio, avranno bisogno di navi e carovane. Per questo, devono essere costruiti cantieri navali e porti, nonché allevamenti di asini e mercati. Come potete vedere, la vostra colonia sta diventando sempre più variegata. Tuttavia, non è finita qui. Per coprire tutti questi nuovi posti di lavoro, anche la popolazione della colonia deve crescere. Questo è possibile solo costruendo ulteriori alloggi. Per proteggere ed espandere il vostro territorio, o per conquistare territori nemici prendendo il controllo dei relativi edifici militari, la vostra colonia dovrà reclutare nuovi soldati con cui realizzare queste ambizioni, perciò dovrete costruire torri di guardia, caserme e forse anche un paio di castelli.

Per fare tutto questo, ecco alcuni dei coloni più importanti, i loro strumenti e le attività che svolgono:

Trasportatore: (nessun attrezzo richiesto)

Quelle merci devono essere trasferite dal luogo in cui vengono prodotte a quello in cui sono necessarie. Non posizionate gli edifici troppo distanti tra loro: i trasportatori hanno già un peso sufficiente da sopportare!

Scavatore: (pala richiesta)

Prima di costruire gli edifici, bisogna liberare il terreno. Peggiori sono le sue condizioni, più tempo ci vorrà prima di poter cominciare la costruzione dell’edificio.

Minatore: (piccone richiesto)

I minatori assicurano che ci sia abbastanza metallo e oro per i fonditori e carbone per i fabbri e gli armaioli. Se i minatori mangiano il loro cibo preferito, le loro pance rimangono piene più a lungo e trascorre più tempo prima che inizino a chiedere il prossimo pasto. Il pesce è l’alimento preferito dei minatori di oro e gemme. Per i robusti minatori del ferro, va bene una bella porzione di prosciutto. I minatori del carbone sono abbastanza soddisfatti dal pane, mentre i minatori dello zolfo adorano il riso.

Costruttore: (martello richiesto)

Se ha a portata di mano legno e pietra sufficienti, il costruttore martella dall’alba al tramonto.

Spia: (nessun attrezzo richiesto)

La spia raccoglie informazioni preziose sulla posizione e sulle attività di eventuali coloni ostili presenti nelle vicinanze. Potete anche usarli per rubare risorse preziose al nemico.

Ecco le linee guida da usare come lista delle cose da fare per iniziare nel modo giusto una colonia fiorente:

  • Create l’industria edilizia che fornirà ulteriori materiali da costruzione.
  • Costruite delle residenze per garantire un adeguato approvvigionamento di forza lavoro.
  • Espandete il vostro territorio con torri di guardia o castelli.
  • Create l’industria alimentare con fattorie, fornai e macelli, senza dimenticare il pesce o le bevande alcoliche.
  • Fate trovare al geologo delle risorse naturali. Lì potrete costruire le miniere e le fonderie per rifornire fabbri e armaioli.
  • Costruite una o più caserme per reclutare i soldati.
  • Espandete il vostro territorio. Conducete attività commerciali e conquistate i territori nemici prendendo il controllo delle loro torri di guardia e dei castelli. Controllate i mari e conquistate altre isole con le vostre navi.
  • Mantenete attivi i sacerdoti costruendo templi e immagazzinando molto alcol per gli dei.

Poiché questa è solo un’introduzione al mondo di The Settlers 3 History Edition, vogliamo sentire cosa avete da dire. Avete qualche consiglio che vorreste condividere con gli altri giocatori? State cercando una partita multigiocatore? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Leave a Comment

[Guida] The Settlers II History Edition

Dopo aver visto il fantastico gameplay di Ubi-Thorlof e Ubi-Guddy, è giunto il momento di condividere alcuni suggerimenti e trucchi e darvi una breve introduzione su come creare una mappa nell’editor di mappe di The Settlers 2 History Edition.

Iniziamo con alcuni suggerimenti generali per The Settlers 2:

1. Produzione:

Avete bisogno dell’edificio giusto per qualsiasi cosa vogliate produrre. Per poter costruire un edificio, vi serve prima un luogo in cui farlo. Il modo più rapido per vedere se avete il luogo necessario è utilizzando la modalità di aiuto alla costruzione: dovete emplicemente premere la barra spaziatrice. Quando questa modalità è attiva, potete vedere a colpo d’occhio quale tipo di edificio può essere messo dove. Fate clic sul simbolo e decidete nella finestra “Attività” quale edificio volete erigere.

Suggerimento: ricordate che ogni luogo di produzione richiede un lavoratore qualificato e dotato degli strumenti relativi a quella particolare professione. Prestate attenzione a qual è il livello di produzione giusto per gli utensili pertinenti.

2. Posizionate quante più bandiere possibili:

Le bandiere designano i nodi della vostra rete di percorsi. La distribuzione delle merci viene effettuata dai trasportatori che trasferiscono le merci tra queste due bandiere. Più breve è il percorso, più veloce sarà il trasportatore a prendere un altro gruppo di merci.

Suggerimento: ci sono due modi per rimuovere i colli di bottiglia senza dover costruire una strada secondaria. Controllate se è possibile inserire più bandiere in un tratto di strada esistente. In questo modo la capacità di trasporto di questa strada può essere aumentata più volte. Allevate gli asini. Gli asini vengono utilizzati automaticamente sui percorsi per carichi pesanti per raddoppiarne la capacità.

3. Come posso prepararmi al meglio contro un attacco?

Prima di tutto c’è la ricognizione. Più in profondità potete sbirciare nel territorio nemico, con maggiore precisione potete pianificare le contromisure. Lo strumento di ricognizione più adatto è la torre di vedetta, che vi consente di vedere dove il nemico ha piazzato i suoi edifici militari. È questi edifici militari sono proprio ciò di cui anche voi avrete bisogno.

Suggerimento: riflettete attentamente su dove posizionare ciascun edificio. Se non ci sono nazioni nemiche in vista, è meglio valutare bene se investire le enormi risorse richieste da una fortezza. D’altra parte sarebbe una follia assoluta installare solo una piccola caserma contro una massiccia fortificazione nemica al confine. In tal caso dovreste costruire immediatamente una fortezza e una catapulta.

Basta con i suggerimenti. È ora di aprire l’editor di mappe. Potete avviare l’editor di mappe in Uplay: scegliete la lingua che preferite ed entrate direttamente nel programma.

Map / World Editor

Lo strumento di creazione del mondo vi aiuterà a creare il vostro primo rudimentale mondo con un solo clic.

Potete scegliere “Larghezza” e “Altezza” della mappa, il “Paesaggio” (Groenlandia, Deserto e Mondo invernale) e la “Superficie”. Dopo aver cliccato su “Crea Mondo”, verrà creata una nuova mappa vuota con le impostazioni scelte.

Prima di continuare è meglio familiarizzare con le opzioni a disposizione nell’editor:

  • Regolazione altezza: regola l’altezza del terreno.
  • Patch del terreno: scegliete diversi design per il vostro terreno (acqua, lava, montagna, neve ecc). Avrete bisogno di montagne per risorse come oro, carbone, ferro, ecc. I simboli nell’angolo in alto a destra vi diranno se potete costruirvi degli edifici, se sono adatti per l’estrazione mineraria, se sono letali (es. lava) o se potete posizionarvi solo delle bandiere (es. deserto)
  • Alberi: scegliete tra un’ampia varietà di alberi
  • Materie prime: posizionate le materie prime sulle catene montuose
  • Oggetti del paesaggio: granito (importante per la pietra) e altre decorazioni
  • Animali: posizionate diversi animali (importanti per il cacciatore)
  • Giocatore: scegliete quanti giocatori volete avere sulla mappa e la loro posizione iniziale
  • Edifici piccoli, medi e grandi: controllate quali edifici possono essere posizionati in un determinato luogo
  • Mondo: fornisce una panoramica della vostra mappa
  • Crea un nuovo mondo
  • Opzioni
    • Nome del mondo: date un bel nome al vostro mondo
    • Nome del creatore: chi ha creato questo mondo
    • Carica e salva il mondo
    • Prova il mondo: controllate se manca qualcosa e se tutti i giocatori hanno una posizione iniziale
    • Salva una foto: date agli altri giocatori un’idea della vostra mappa
    • Lascia l’editor

Comandi:

  • Tasto Maiusc: premendo il tasto Maiusc potete ridurre le risorse già posizionate o abbassare il terreno
  • Ctrl: premendo il tasto Ctrl è possibile rimuovere alberi, oggetti del paesaggio e animali
  • Barra spaziatrice: attivate/disattivate il menu degli edifici
  • 1-4/più meno: cambiate la dimensione del cursore

Ora tocca a voi decidere come sarà la vostra mappa. [TEXT]

(Click on the image to download the map)

Avete qualche consiglio per i nuovi creatori di mappe? Su cosa dovrebbero concentrarsi quando creano una nuova mappa? Ci sono altre cose a cui dovrebbero prestare attenzione? Avete mai creato una mappa o avete intenzione di farlo in futuro? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Leave a Comment