Skip to content

Tag: Year

L’anno 2018 per The Settlers

Sono passati quasi quattro mesi da quando abbiamo annunciato The Settlers al gamescom di Colonia e, wow, sono stati 4 mesi veramente impegnativi ed entusiasmanti.
Con l’anno che volge al termine, vogliamo approfittare di questa opportunità per ricapitolare quanto è successo finora e dare un piccolo assaggio di cosa succederà l’anno prossimo.

ANNUNCIO E GAMESCOM

Il 21 agosto, il grande giorno: il creatore di The Settlers Volker Wertich e l’amministratore delegato di Blue Byte Benedikt Grindel non solo hanno annunciato la ristampa di The Settlers 1-7, celebrando il 25º anniversario della serie, ma hanno anche rivelato qualcosa di completamente inaspettato: un nuovo gioco di The Settlers.

E per tutti i partecipanti al gamescom abbiamo presentato il primo gameplay live di una versione Alpha in una presentazione automatica presso l’Ubisoft Business Center e l’Ubisoft Lounge.

THE SETTLERS ALLIANCE E LE PRIME FAQ

In concomitanza degli annunci abbiamo lanciato The Settlers Alliance, ovvero… beh, il posto nel quale state leggendo in questo momento. Abbiamo iniziato fornendo alcune prime informazioni sui nuovi The Settlers [LINK] e sulle The Settlers History Edition pubblicate il 15 novembre [LINK].

Avendo ricevuto molte domande e feedback durante e dopo il gamescom, ci siamo seduti insieme a Volker Wertich e abbiamo ottenuto alcune risposte ai quesiti più urgenti, che abbiamo poi pubblicato in due FAQ separate. [FAQ #1] [FAQ #2]
Dopodiché, abbiamo iniziato con articoli su argomenti specifici riguardanti i nuovi The Settlers. Ricapitoliamo ciò che abbiamo rivelato finora:

WYSIWYG – Quello che vedi è quello che ottieni

Cosa fa di The Settlers un gioco di The Settlers? Uno degli elementi chiave che abbiamo identificato era il “WYSIWYG“: tutto ciò che accade nel gioco viene visualizzato. Questo significa, per esempio, che si può osservare il ciclo di vita di un albero dall’inizio alla fine, dall’alberello alla tavola lavorata.

Il capo designer del gioco, Christian Hagedorn, lo descrive così:
L’obiettivo del WYSIWYG è rendere i giocatori in grado di capire, senza indicatori, di cosa tratta il gioco.

TRASPORTO

Fin dai primi The Settlers, la logistica ha avuto un ruolo centrale e una grande importanza per la vostra economia.

Nel nuovo The Settlers inizierete con i trasportatori che si occupano del trasferimento delle merci anche in assenza di strade. Ovviamente, costruirle accelera il lavoro dei trasportatori, mentre le strade di livello più elevato permettono di usare anche i veicoli. I carretti a mano e i carretti trainati da asini e da buoi possono trasportare più beni contemporaneamente e in seguito saranno fondamentali per garantire un’economia senza intoppi e con consegne tempestive.

SISTEMA ALIMENTARE E DI RESISTENZA

Una cosa importante da tenere a mente quando si inizia una nuova partita in The Settlers è che tutti i lavoratori avranno bisogno di cibo. I lavoratori affamati smetteranno di lavorare fino a quando non saranno riforniti e, secondo il nostro approccio “Quello che vedi è quello che ottieni”, vedrete che:

I coloni prenderanno al mercato tutti i beni necessari per un pasto e torneranno a casa per cucinare un piatto gustoso da consegnare ai lavoratori.
I pasti di alta qualità richiedono più ingredienti, ma forniscono anche maggiore resistenza ai lavoratori, il che significa che possono lavorare più a lungo senza fare un’altra pausa.

I NOSTRI CANALI SUI SOCIAL MEDIA E GLI AGGIORNAMENTI DELLA COMMUNITY

Oltre a questi articoli sul blog, è stato possibile trovare molti più contenuti sulle nostre pagine dei social media:

Da settembre abbiamo pubblicato piccoli teaser su diverse meccaniche di gioco insieme ad alcune immagini. A novembre, fino alla pubblicazione della History Collection, abbiamo fornito alcuni (divertenti) dati sui precedenti titoli di The Settlers.

Ora è dicembre e il nostro evento di Natale è già in corso da un po’. Mancano solo 5 giorni, quindi assicuratevi di darci un’occhiata prima che sia troppo tardi.

E non dimentichiamo gli aggiornamenti della nostra community! Questi articoli sono incentrati su di voi, sulla community: stiamo mettendo in evidenza i creatori di contenuti che stanno trasmettendo le partite di The Settlers, creando video, creando nuove fantastiche mappe o organizzando qualcosa come il Discord per fan “Settlers Wuselworld“. Inoltre vi aggiorniamo su nuovi eventi e interviste con ragazzi come Keralis, uno YouTuber concentrato sui giochi di strategia, gestione e costruzione urbana. Presto avremo ulteriori novità!

Questo significa: se state lavorando su qualsiasi tipo di contenuto che coinvolga The Settlers, che si tratti di video, streaming, fan art, mappe o cosplay (c’è il cosplay di The Settlers? Se non c’è, questa è la vostra occasione!) inviateci un’email a thesettlers-community@ubisoft.com per apparire in un futuro post.

NOVEMBRE DELLE HISTORY EDITION

A novembre abbiamo lasciato riposare i nuovi The Settlers perché avevamo altra qualcos’altro su cui concentrarci:
L’uscita di The Settlers History Edition il 15 novembre!

Questo ha significato anche che avremmo fornito molti contenuti che riguardavano i vecchi giochi di The Settlers:

  • Diversi stream nostalgici sul canale Twitch di Blue Byte con membri della nostra squadra della community
  • Guide e suggerimenti su come iniziare in The Settlers 1-7 e come creare la vostra mappa delle schermaglie
  • Un viaggio nostalgico in due parti attraverso la storia della serie con molti aneddoti raccontati da voi giocatori e veterani della serie [Part #1] [Part #2]
  • Interviste, immagini e altro

Grazie a tutti i vostri feedback successivi alla pubblicazione, siamo stati anche in grado di risolvere alcuni problemi e, nel complesso, di migliorare l’esperienza di The Settlers per tutti. Non abbiamo ancora finito, abbiamo ancora alcune cose sulle quali stiamo lavorando, soprattutto volte a fare felice la community multigiocatore ancora attiva.

PORTO E SISTEMA DELLA POPOLAZIONE

Dopo un novembre nostalgico, ci siamo concentrati nuovamente sul nuovo The Settlers, in particolare su un tema piuttosto importante: la popolazione in The Settlers.

Per ottenere nuovi coloni dovrete costruire un porto. Il vostro capitano del porto salperà quindi verso terre sconosciute e cercherà nuovi coloni disposti a unirsi a voi. Un insediamento prospero sarà in grado di produrre beni speciali come le monete, utilizzate per convincere le persone a unirsi a voi.

Dopo essere arrivati al vostro insediamento, intraprendono diversi ruoli come lavoratore, trasportatore e soldato, distinguibili dai loro vestiti colorati.

AZIONI DIRETTE

Le Azioni Dirette sono una nuova funzionalità di The Settlers e vi consentono di aumentare temporaneamente la produzione o vi aiutano a superare i colli di bottiglia nella vostra economia fino a quando non avrete risolto il problema.

Se i trasportatori rimangono inattivi per un po’, accumulano punti motivazione.
Questi possono essere usati per le Azioni Dirette, per esempio inviare alcuni trasportatori inattivi ad abbattere alberi, raccogliere bacche o estrarre carbone. Inoltre è possibile inviarli a edifici di produzione come la falegnameria, per dare una mano per un po’ e accelerare la produzione di archi.

Bene, questo è stato il 2018 per The Settlers. Sono stati mesi davvero entusiasmanti per noi e siamo estremamente felici di aver ricevuto feedback positivi da parte di tutti voi in questo periodo. Sappiamo che ci sono molte cose che vi incuriosiscono, molte domande senza risposta, ma vi assicuriamo che avremo molte altre cose da condividere nel 2019: altri video di gameplay, dettagli riguardanti i militari e… i playtest? Grazie a tutti per l’ottimo supporto e rimanete sintonizzati per ulteriori informazioni.

Nel frattempo, assicuratevi di non perdere gli ultimi giorni del nostro evento natalizio su Facebook: mancano solo 5 giorni al termine!

Come potete immaginare, la squadra di The Settlers si prende una pausa durante le vacanze, per festeggiare con amici e parenti, e semplicemente per riposarsi un po’. Torneremo per voi all’inizio di gennaio con maggiori dettagli su cosa aspettarci nel 2019.

La squadra di The Settlers

Leave a Comment